Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘EMV’

POST UPDATE ON 22/3/2013

Nuovo appuntamento formativo con Roberto Garavaglia:

  • Milano – 14 maggio 2013
    Mobile Wallet & Mobile POS
    (IIR – Istituto Internazionale di Ricerca)

Read Full Post »

A meno di nove mesi dall’entrata in vigore della Direttiva Comunitaria sui Servizi di Pagamento (PSD), ed a più di un anno dai primi “vagiti” SEPA (Credit Transfer, dal 28 Gennaio 2008 in parallelo con i bonifici nazionali), l’Eurosistema redige un documento (27 Marzo 2009), con il quale esprime pubblicamente le proprie attese di sviluppo del progetto SEPA.

Con questo articolo, voglio cogliere l’occasione per fornire ai molti lettori di CloseToPay EURO-confusi, una base di riferimento per meglio capire “Chi fa la SEPA” , rendendo in tal modo più efficacie la comprensione della suddetta pubblicazione.

CHI FA LA SEPA

I principali attori che hanno contribuito/contribuiscono alla creazione/sviluppo dell’Area Unica dei Pagamenti in Euro (SEPA), sono raggruppabili nei seguenti tre soggetti:

(altro…)

Read Full Post »

… ovvero, cogliamo l’attimo fuggente di una giornata (o due) dedicata alle Carte di Pagamento. 

Questo il pay-off dell’iniziativa dell’ABI, CARTE 2008, che, in collaborazione con il Consorzio Bancomat ed e-Commitee, si è tenuta a Roma il 27-28 Novembre u.s. 

Come ogni anno, un pubblico attento di delegati ha seguito con interesse i contributi di autorevolissimi relatori, che, organizzati in un ricco palinsesto di keynote e tavole rotonde, hanno offerto non poche occasioni di arricchimento culturale. 

Tra i temi che questa edizione ha inteso coprire, vi sono quelli “caldi”, cui il sottoscritto dedica da sempre il proprio impegno professionale: SEPA, PSD (Payment Services Directive), Payment Institutions, MIF (Multilateral Interchange Fee), Mobile Payment, nuove tecnologie e strategie di business concernenti il mercato dei Sistemi/Servizi di Pagamento Elettronico. 

Questo anno tuttavia, il clima in cui la manifestazione si è data, non ha potuto esimersi dal risentire di un complesso di “fattori esogeni” (chiamiamoli così …, anche se in parte sono pure molto “endogeni” …) tra i quali possiamo ascrivere: il momento di crisi economica congiunturale (a valenza mondiale), la situazione transeunte afferente il quadro normativo Europeo, che nella PSD (una Direttiva “bifronte”, come spesso dico), indirizza obblighi di conformità, suggerendo al tempo stesso (per chi sa coglierle) notevoli opportunità di business. 

In un contesto siffatto, che pure nulla ha tolto alla efficacia degli interventi e che semmai, anzi, ha proposto una cornice critica in cui potersi sviluppare un confronto oggettivo, ho avuto anche io la possibilità di cogliere diversi elementi, ascoltando (in alcuni casi obbligatoriamente “ubiquo” …) le diverse relazioni presentate. 

Ciò che vi propongo in questo articolo, è una mia personale sintesi a commento dei momenti

(altro…)

Read Full Post »

Sono davvero lieto di constatere come CloseToPay stia diventando (ogni giorno sempre di più) quell’aggregatore di osservazioni, riflessioni e commenti, che sostanzia le architetture partecipative della conoscenza, su cui ho basato la mia scommessa web-editoriale quando ho progettato ed avviato il blog (abbiamo superato da poco il traguardo dei 6 mesi con circa 7.000 accessi complessivi …). 

Con vero piacere, sottopongo all’attenzione del lettore

(altro…)

Read Full Post »

No, non è un annuncio di qualche faceto intermediario immobiliare appassionato di origami.

La Carta è (come sempre in CloseToPay) una Carta di Pagamento, anche se, in questo caso, è d’obbligo porre l’accento sulla tecnologia: parliamo di Carte a Microprocessore.
Gli spazi ? Zone di memoria e/o capacità di processing.

Sto parlando della possibilità (e del mercato che da essa trae spunto) di ospitare su una Carta a Microprocessore, più applicazioni concorrenti (nell’accezione informatica del termine !), ovvero di
(altro…)

Read Full Post »

Proseguo nell’intento di fare un po’ di chiarezza sui termini Acquirer e Issuer, e sui processi che ad essi si riferiscono.

In questo secondo articolo mi soffermo sul ruolo dell’Issuer coinvolto nelle fasi di Clearing & Settlement di una transazione di pagamento effettuata con Carta, ricordando che:

  • a questo post potete trovare la spiegazione attinente l’Acquirer,
  • a questo post potete trovare una panoramica sugli aspetti più tecnologici.
  • in un post successivo, completerò la descrizione dell’Issuer per quanto attiene i processi di emissione e le problematiche di Card management.

ISSUER (definizione di Servizio)

Soggetto che emette Carte di pagamento appartenenti a circuiti di Credito e Debito nazionali/internazionali.
E’ il soggetto che concede l’autorizzazione al pagamento.
L’Issuer Addebita il Conto Corrente del Card Holder (titolare della Carta di Credito/Debito) in forza di un rapporto contrattuale.

 

CLEARING & SETTLEMENT di una transazione di pagamento

Esempio Carta di Credito Internazionale emessa da Issuer Alpha negoziata da Acquirer Bravo

In questo esempio, si ripropone lo schema 4-Sides (a quattro parti), dove l’Acquirer (Bravo) che ha convenzionato il generico esercente Charlie è diverso dall’Issuer (Alpha) che ha emesso la Carta di Credito del Sig. Delta, usata per il pagamento presso il medesimo esercizio Charlie in fase di consolidamento del processo di acquisto.
Per completezza, nella dinamica dei processi di Clearing & Settlement che sintetizzo al seguito, considero l’intera Financial Value Chain associata alla transazione di pagamento.

  1. Acquirer Bravo riceve dal POS (in Italia dal Gestore Terminali) installato presso l’esercente Charlie convenzionato, la richiesta autorizzativa per un pagamento negoziato con Carta di Credito del Sig. Delta emessa dall’Issuer Alpha.
    • La selezione dell’Acquirer Bravo è compito del POS (in Italia tale operazione viene contribuita dal G.T.), che in funzione dei parametri di acquiring, conosce quale è l’Acquirer verso cui instradare la richiesta autorizzativa.
    • La selezione dell’Acquirer Bravo è funzione del/dei profili contrattuali che l’esercente ha stabilito con la Banca Acquirer (a propria volta cliente di Acquirer Bravo).
  2. Acquirer Bravo verifica che la Carta del Sig. Delta appartenente al Circuito Internazionale non sia emessa da se stesso (ovvero caso in cui l’Acquirer coincide con l’Issuer):
    • Carta emessa da Issuer Alpha -> Acquirer non coincide con Issuer.
    • Routing della transazione verso Issuer Alpha per il tramite della Rete Internazionale.
  3. Issuer Alpha riceve richiesta autorizzativa per la Carta del Sig. Delta
    • Verifica le condizioni di autorizzazione (non presenza su Black List, presenza su White List, Plafond, …).
      • Se condizioni per autorizzazione OK -> Issuer Alpha intacca la disponibilità della Carta (decrementa Plafond) per l’importo di acquisto e trasmette esito ad Acquirer Bravo.
      • Se condizioni per autorizzazione KO -> Issuer Alpha nega autorizzazione per Carta del Sig. Delta e trasmette esito ad Acquirer Bravo.
  4. Ad autorizzazione concessa, Acquirer Bravo regola contabilmente con l’esercente Charlie e con il Circuito Internazionale:
    • Acquirer Bravo accredita l’esercente Charlie al netto o al lordo delle commissioni, comunemente chiamate MSC Merchant Service Charge, sulla base di una tempistica definita preventivamente nell’ambito del contratto di convenzionamento.
    • Acquirer Bravo addebita Issuer Alpha (tramite il Circuito Internazionale) al netto della commissione interbancaria multilaterale (o MIF Multilateral Interchange Fee).
  5. Ad autorizzazione concessa, Issuer Alpha regola contabilmente con il Circuito Internazionale e con il CardHolder Sig. Delta
    • Issuer Alpha accredita Acquirer Bravo (tramite il Circuito Internazionale) al netto della MIF.
    • Issuer Alpha addebita il C/C del CardHolder Sig. Delta:
      • in un momento successivo al consolidamento del processo di acquisto (p.e. a fine mese),
      • in funzione del tipo di rimborso previsto nel contratto di emissione tra Issuer Alpha e CardHolder Sig. Delta (saldo, revolving).
  6. Issuer Alpha, produce Estratto Conto per CardHolder Sig. Delta e lo mette a disposizione di quest ultimo (di norma 1 v. al mese):
    • spedendo in cartaceo,
    • o rendendo accessibile in formato elettronico via web.

A onor del vero, è opportuno precisare che, anche per le transazioni di pagamento con Carte di Credito/Debito, Clearing e Settlement sono due processi che si attivano in momenti diversi e con modalità differenti:

  • la dinamica transazionale descritta più sopra, è riferita alla sola fase di Clearing:
    • le transazioni non hanno valenza contabile fino a che, per ciascuna di esse, non viene notificata una conferma contabile;
    • nel contratto di convenzionamento tra Acquirer – (Banca Acquirer) – Esercente, è indicato il tempo massimo che può intercorre tra autorizzazione concessa e conferma contabile notificata, superato il quale l’Acquirer non garantisce più la solvibilità del pagamento (questo aspetto lo vedremo in dettaglio in un prossimo articolo dedicato alle M.O./T.O. Transactions);
    • solo a posteriori della conferma contabile, il settlement delle transazioni può avvenire;
  • il Settlement delle transazioni, viene di norma avviato tramite lo scambio di flussi in modalità batch
    • per l’esercente, il Settlement Date può non essere giornaliero (di norma non lo è mai) ed è definito nell’ambito contrattuale di convenzionamento tra Acquirer – (Banca Acquirer) – Esercente (p.e, una volta alla settimana);
    • per il CardHolder, il settlement Date può essere anche a posteriori dello scadere del periodo di credito concesso dall’Issuer (alcuni Issuer, addebitano il C/C del CardHolder anche due settimane dopo la data dell’estratto conto mensile).

In un altro post, vedremo più da vicino i processi di Clearing & Settlement per transazioni di pagamento con Carte di Credito/Debito.

NOTA
Nell'esempio riportato, Alpha, Bravo, Charlie e Delta, sono nomi
di fantasia attribuiti rispettivamente a: Issuer, Acquirer, Esercente
e CardHolder.

 

ISSUER E BANCA ISSUER

L’Issuer può procedere direttamente all’emissione di una Carta di Credito a favore del CardHolder anche senza il coinvolgimento della banca. Per esempio, le compagnie emittenti Carte di Credito di tipo Travel & Entertainment, individuano nella generica Banca, solo ed unicamente un soggetto tramite il quale regolare contabilmente il rapporto con il proprio CardHolder (RID bancario in alternativa al bollettino postale) .

Per Carte di Credito/Debito Internazionali tipo Visa o Mastercard, l’Issuer opera a ridosso della Banca (altrimenti detta Banca Issuer), ossia emette Carte per conto della Banca presso cui il CardHolder intrattiene un rapporto di C/C.
In questo secondo caso, la Banca Issuer è “cliente” del soggetto Issuer.

Per quanto concerne la Carta di Debito nazionale Italiana (il Bancomat), l’issuer può essere solamente una banca che aderisce alla convenzione COGEBAN.

 

OSSERVAZIONI

Come ho accennato nella Prima Puntata di Acquirer o Issuer ?, in uno schema
4-Sides, il “contributo” della MIF alimenta un onere necessario a compensare (in parte) il credito che l’Issuer concede al titolare della Carta.
l’Issuer infatti, per poter addebitare il Conto Corrente del CardHolder in un momento successivo alla data di accredito sul Conto Corrente dell’esercente operato dall’Acquirer, elargisce un Credito (ovvero una forma di finanziamento) nei confronti del titolare della Carta di Credito stesso.

Escludendo il caso delle Carte di Credito revolving (dove appare più chiaro l’interesse che l’Issuer applica al CardHolder funzione del credito al consumo concesso), ed il caso delle Carte pre-Pagate (di cui tratterò in un altro articolo), il Revenues Model di un generico emettitore di Carte di Credito Internazionali (non di tipo Travel & Entertainment), è principalmente basato su:

  • quota annuale associativa (ossia quanto paga il CardHolder all’anno per la propria Carta di Credito);
  • commissione interbancaria multilaterale (MIF).

Nella prossima puntata, mi soffermerò in particolare sui processi di emissione e le problematiche del Card Management per un generico Issuer.

A presto, sempre su CloseToPay !

Bookmark and Share

Read Full Post »

A beneficio di molti (anche non proprio beginners …), faccio un po’ di chiarezza sui termini Acquirer e Issuer, e sintetizzo (semplificando) i processi che ad essi si riferiscono.

In questo primo articolo mi soffermo sul ruolo dell’Acquirer, rimandando ad altri post la spiegazione attinente l’Issuer.

 ACQUIRER (definizione di Servizio)

Soggetto indipendente che provvede alla gestione delle autorizzazioni con Carte appartenenti a circuiti di Credito o Debito nazionali/internazionali, in virtù di un rapporto (contratto) di convenzionamento in essere con l’esercente.

(altro…)

Read Full Post »

Older Posts »