Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘MobilePayment’

Con l’occasione del convegno “Mobile Payment: tra aspettative e realtà” promosso dall’Osservatorio NFC & Mobile Payment della School of Management del Politecnico di Milano, tenutosi a Milano lo scorso 9 febbraio 2011, voglio proporvi una sintesi del mio pensiero sul tema in parola: lo sviluppo del Mobile Payment in Europa.

Tra la previsione di un’aspettativa convincente e l’interpretazione di una realtà in mutamento, la ricerca di un equilibrio dinamico fra diversi players della filiera e la ridefinizione di un sistema di offerta adeguato alle potenzialità in fieri, deve attendersi necessario.

Se da un lato appare necessaria la creazione di un ecosistema, nel quale cooperino attori non bancari ed intermediari di pagamento abilitati, non può parimenti essere disconosciuta, la necessità di efficientare i processi di gestione dei pagamenti, ridisegnando i servizi in risposta ai nuovi paradigmi di ubiquità e contemporaneità, richiesti con l’adozione del canale mobile.

In relazione al secondo punto, ho già avuto modo in passato di esprimermi (v. “Pagamenti 2.0. Solo questione di tecnologia, o cambiano anche i servizi?” – Bancamatica, Gennaio 2009), allorquando asserii che la tecnologia non è nulla se non intesa come “abilitante” nuovi modelli di servizio, assumendo con ciò – anche – che la multicanalità (qui intesa più propriamente come la capacità di essere “channel independent”), deve presumere l’esistenza (o il perfezionamento) di un tecnologia retrostante, che sia ragionevolmente flessibile e rapidamente integrabile in un contesto multi-servizio.

Sì, poiché di un insieme poliedrico di servizi offerti a quello che chiamai (illo tempore) “Payment Services Consumer”, dobbiamo parlare: una pluralità di funzioni a corollario, dove il pagamento non è che una istanza (probabilmente neppure quella più attecchente, ove isolata e fine a se stessa …).

Per quanto attiene il primo punto, (altro…)

Read Full Post »

IN COREA DEL SUD E GIAPPONE ALCUNI OPERATORI DI RETE STANNO ACCORDANDOSI PER LO SVILUPPO DI UNA STRATEGIA IMPRONTATA ALL’INTEROPERABILITA’ DEI SERVIZI BASATI SU NFC, MENTRE IN EUROPA, SI STA IPOTIZZANDO LA NASCITA DI UN TSM NAZIONALE OLANDESE

Proprio così (almeno stando alle notizie circolate nelle ultime due settimane).

Ma iniziamo con il più lontano (rispetto a noi) segnale di apertura, quello che ci proviene dalla Corea del Sud e dal  Giappone.
Sembrerebbe che il primo operatore di rete mobile Sudcoreano SK Telecom insieme alle due importanti TELCOs Giapponesi KDD e Softbank Mobile (secondi solo a NTT DoCoMo), abbiano intenzione di pianificare una strategia di lungo termine, che mira a realizzare un terreno interoperabile, per servizi di pagamento e loyalty basati su tecnologia NFC.

A mio avviso, pur dovendo necessariamente essere realisti,

(altro…)

Read Full Post »

In the very last weeks, some news (and rumors as well) relating to Apple’s vision on Mobile Payment, have been published around the web, apparently signaling that the Cupertino-based giant, faster and faster is closing to define a key strategy in that high challenging market .

Hereafter an excerpt of such news:

April 8, 2010 – APPLE TO BUILD MOBILE PAYMENTS BUSINESS AROUND ITUNES CREDITS?

April 23, 2010 – APPLE’S MOBILE-PAY VISION CUTS BANKS OUT OF THE PICTURE

May 3, 2010 – APPLE MAY BE EYEING VIVOTECH

May 4, 2010 – COMING SOON: MOBILE PAYMENTS ON THE APPLE IPHONE(TM)

 

Cloud (various blog, Linkedin discussion, tweet news, etc.), are venture a guess  and arguing  as well, futuristic  previsions.
Someone is thinking about  the technology driven next step of Apple (will be the iPhone really NFC equipped ?, will the mobile
hand-held device host the Secure Element, will the iPhone – or better the iPad- turn in a POS ?), some else imaging what they can do in the heavily regulated world of payments.

Everybody seems to be blocked in the only worldwide vision; by forgetting to focus on specific regions, very high is the risk to come to a possible misleading end.

In my post (this post), I’m trying to imagine the possible strategies, considering the regulatory point of view (constraints and opportunities), taking in account at least two separated scenario: 1st is regarding SEPA landscape (Euro Zone + EU + EEA + Switzerland), 2nd is regarding non-SEPA landscape.

IMHO, in the first scenario, I can see Apple really getting a Payment Institution license, according to 2007/64/EC – PSD, in one of the European state member (after an European subsidiary has been established, or after an European private company has been bought); then, thank to the passporting right, it can deal with its payment services proposition, through the whole SEPA market.

Otherwise, Apple can wait till the new EMD (2009/110/EC directive) transposition, get the license of new EMI (under a prudential regime very similar to Payment Institutions), start with issuing e-money (imagine: “iTunes currency” !)  and providing payment services.

Although both the above opportunities, can be endorsed by Apple, by the creation of a hybrid subject (Hybrid Payment Institution o Hybrid  EMI) and no NewCo should be needed, therefore they must make an alliance with a bank, where PI nor EMI, can hold deposits and cannot have the direct access (ex Art. 28 of PSD) to Payment Systems listed in the SFD – Settlement Finality Directive (but large “Apple PI” – or “Apple EMI”-  might also acquire small bank in the future …)

In the second scenario, I can see Apple becoming really a bank
(Calif. based? …), providing the full banking/payment services out of Europe. To enter the European market, they can follow the same way depicted in the above mentioned my 1st scenario.

Since the glass sphere is not owned by me, can such story arise?
As I told before, that’s my personal view; anybody share the same?

See you, on CloseToPay blog.

Read Full Post »

Terminati i lavori dell’Osservatorio NFC & Mobile Payment 2009 , il nuovo Osservatorio 2010  riparte !

In questo post, vengo a sintetizzare quali sono gli ambiti, gli obiettivi e le attività della nuova Ricerca, rendendomi disponibile per eventuali approfondimenti o ulteriori informazioni
via mail (OsservatorioMP_at_closetopay.com).

GLI AMBITI APPLICATIVI

Il nuovo Osservatorio, si pone gli obiettivi di identificare e classificare i principali ambiti applicativi delle tecnologie NFC e delle soluzioni di Mobile Payment,  analizzando in dettaglio alcuni casi di eccellenza a livello internazionale:

  • Mobile Remote Payment
    pagamenti a distanza tramite rete cellulare (Gsm, Gprs, Umts, Hsdpa, ecc.);
  • Mobile Proximity Payment
    pagamenti in prossimità (ossia vi è una vicinanza fisica tra acquirente e prodotto/servizio acquistato) tramite tecnologie NFC;
  • Contactless Payment
    pagamento con Carte (di Credito/Debito o prepagate) contactless;
  • Mobile Proximity Marketing & Service
    campagne di Marketing ed erogazione di servizi su telefono cellulare attraverso tecnologie a corto raggio.

GLI OBIETTIVI DELL’OSSERVATORIO

Definite le basi applicative, gli obiettivi che saranno perseguiti durante i lavori del’Osservatorio 2010, sono:

  • Produrre analisi e ricerche che aiutino i player a comprendere il fenomeno del Mobile Payment nel suo complesso
    • benchmark internazionale, analisi della filiera, analisi della domanda dei consumatori, analisi degli esercenti, analisi dei modelli di business, analisi evoluzione normativa, analisi della tecnologia e della sicurezza, ecc.;
  • Creare cultura, comunicare e diffondere la conoscenza sui temi del Mobile Payment;
  • Creare occasioni di incontro e di confronto tra i principali player in un contesto pre-competitivo con l’obiettivo di promuovere lo sviluppo del mercato stesso;
  • Promuovere e sviluppare aree di test con i principali player di questo mercato, con finalità di dimostrazione/divulgazione verso il mercato.

Su quest’ultimo punto, mi soffermo per richiamare l’attenzione del lettore su uno dei progetti pilota avviati nell’ambito dell’Osservatorio NFC & Mobile Payment 2009: EPICA Mobile.

Il progetto, facendo leva sul fatto che alcuni importanti attori della filiera del pagamento, sottoscrittori della ricerca e presenti al tavolo di lavoro dell’Osservatorio, stanno operando attivamente su progetti di pagamento elettronico con tecnologie NFC (plastica e Mobile), si propone di raccogliere informazioni da tutti i progetti avviati dai sottoscrittori, costruendo una grande base di dati, su cui operare delle analisi statistiche volte a rispondere ad importanti domande di ricerca sul potenziale delle tecnologie NFC in ambito mobile Payment.

GLI OBIETTIVI DELLA RICERCA

La Ricerca 2010 proseguirà e amplierà le analisi svolte nel 2009, focalizzandosi principalmente su:

  • Censimento e analisi delle evoluzioni più rilevanti dello scenario applicativo nazionale e internazionale (Mobile Remote Payment e Mobile Proximity Payment);
  • Studio dei nuovi sistemi di pagamento elettronici, anche attraverso una quantificazione del transato in Italia;
  • Studio della catena del valore dell’offerta con l’obiettivo di comprendere i ruoli e le attività dei differenti player coinvolti e i possibili modelli di business sottostanti;
  • Puntuale valutazione degli impatti delle applicazioni di Mobile Payment su alcuni esercenti tramite l’applicazione di modelli quantitativi
    • valutazione del/dei business case sottostante/i;
  • Studio della domanda di servizi Mobile Payment;
  • Focus sul comportamento degli attuali utilizzatori di Mobile Remote Payment e Contactless Payment in Italia;
  • Consolidamento e sviluppo dei progetti pilota.

LE PRINCIPALI ATTIVITA’ DELL’OSSERVATORIO

Tra le attività che personalmente ritengo più rilevanti, ai fini di una migliore definizione della strategia di sviluppo su Mobile Payment, il nuovo Oseervatorio NFC & Mobile Payment, prevede la realizzazione di survey sugli utenti che utilizzano i servizi di Mobile Payment e Contactless Payment, alla cui progettazione e definizione (stesura del questionario, determinazione delle aree di indagine empirica), i partecipanti sottoscrittori dell’Osservatorio possono attivamente contribuire.

Anche nel corso del 2010, si terranno workshop di condivisione tra i sostenitori dell’Osservatorio,  finalizzati a creare consenso e informazione sul progresso della Ricerca e, in linea con quanto già realizzato con successo nelle precedenti edizioni, verrà prodotto un Rapporto sintetico contenente i principali contenuti della Ricerca, che sarà presentato in un Convegno finale, cui potranno presenziare, in qualità di relatori, le aziende che avranno aderito ai lavori dell’Osservatorio.

Chi fosse interessato a valutare una possibile partecipazione al nuovo Osservatorio, può contattarmi
mandandomi una mail a: OsservatorioMP_at_closetopay.com.


Articoli su CloseToPay correlati:

Link ai precedenti rapporti dell’Osservatorio NFC & Mobile Payment

Ai prossimi lavori del nuovo Osservatorio 2010  !

Read Full Post »

Vi segnalo l’evento Planet Card 2010, organizzato da IIR Istituto Internazionale di Ricerca

PlanetCard2010

PlanetCard2010

 

23-24 Marzo 2010
Milano, Atahotel Executive
Via Don Luigi Sturzo, 45

 

  (altro…)

Read Full Post »

E’ di una decina di giorni fa, la notizia che Nokia, in collaborazione con OboPay, lancierà a breve un servizio di Mobile Payment: Nokia Money.

In questo articolo, provo a riassumere gli aspetti essenziali che caratterizzano l’offerta, analizzandone le implicazioni di tipo tecnologico, commerciale e, soprattutto, normativo (cerco così di contribuire a chiarire, ipotizzando in modo razionale, le innumerevoli perplessità che, negli ultimi giorni, mi sono state partecipate).

(altro…)

Read Full Post »

Da tempo volevo scrivere questo post e mi scuso con i lettori interessati per non esser stato più solerte.

Nel corso di questi 18 mesi di attività, con i suoi 130-150 nuovi accessi in media giornaliera, CloseToPay è stato seguito da molti addetti ai lavori, da altrettanti semplici curiosi e da un considerevole numero di studenti universitari, che hanno scelto di argomentare la propria tesi, sui Sistemi di Pagamento Elettronico.

Il numero di richieste di approfondimento (proveniente un po’ da tutte e tre le succitate categorie), è costantemente aumentato, anche se, purtroppo, molte domande non sono state “partecipate” pubblicamente (basta solo aggiungere un commento ai post di maggiore interesse …); ciò in parte mi rammarica, poiché, convinto, da sempre,  dell’utilità di creare un tessuto di conoscenza e relazioni – le cui trame tessono la consistenza di un blog – in qualche caso ho dovuto declinare richieste “sospettosamente” troppo esclusive.

Ma veniamo al titolo.

Di giovani studiosi, che hanno deciso di orientare il proprio percorso formativo sul tema e-Payments/m-Payments, ne ho conosciuti parecchi; di alcuni di loro, laureandi in discipline diverse (dall’Ingegneria all’Economia), so che hanno attinto efficacemente ai miei articoli (anche non solo quelli pubblicati su CloseToPay), conseguendo brillanti risultati.

Ricordo Sergio M. (Poli TO), Claudio P. (Economia), Arturo M., Cristina M. … ed altri ancora.

Ciò che in particolare ha colpito la mia sensibilità, è il pragmatismo e la semplicità (non disgiunti da un sentimento di onesta modestia, che solo un tesista attento e impegnato, è in grado di palesare), con cui mi hanno formulato quesiti: perfettamente allineati con le istanze di business che vi sottendono (come dire: meglio di qualsiasi altro, presunto consumato, anziano ed autorevole “addetto ai lavori” …).
Perché, credetemi, in molti casi valgono più le domande che le risposte, laddove segno di un avamposto, che perimetra (presidiandola) una “intelligenza” fine e di buon auspicio per i posteri.

Ma veniamo alle ultime due richieste.

Cristina M. (tesista), mi chiede se:

<<

  1. il recepimento nel nostro ordinamento della direttiva 64/2007/CE (PSD), in concreto apre, per le catene della grande distribuzione (e/o per gli operatori telefonici) la possibilità di emettere direttamente (ossia senza appoggiarsi ad un istituto bancario o ad una società finanziaria) Carte di Credito;
  2. quali discriminanti, dal 1° Novembre, faranno di una società operante in un settore non finanziario un potenziale emittente di carte di credito.

>>

(altro…)

Read Full Post »

Older Posts »